Quello che ogni bambino avrebbe il diritto di ricevere dalle sue maestre - Baby Birba

2 Aprile 2018
baby-burba-roma-tuscolana3-1280x853.jpg

Non basta educare, bisogna voler educare per tirare fuori il meglio che c’è in ogni bambino.

Non c’è nulla di più vero, il mestiere dell’educatore è una vera missione.
Non può essere una scelta di ripiego, non può essere una scelta che non sia mossa da passione, non può essere un mestiere come tanti altri. Deve essere una scelta CONSAPEVOLE.

Il lavoro a contatto con i bambini richiede particolari doti che dovremmo ritrovare in ogni professionista come empatia, sensibilità,entusiasmo, energia, capacità di motivare ed orientare e infinita pazienza e comprensione.

L’esperienza di lavoro, in svariate strutture come educatrice d’infanzia, mi insegna che queste particolari caratteristiche non di rado vengono disattese.
Ahimè, in questo delicato settore, non sono sufficienti i soli titoli di studio per vivere a pieno il mondo dell’infanzia.

Ho affiancato insegnanti, operatrici, educatrici troppo spesso demotivate, stanche e poco coinvolte, trattare bambini con indelicatezza e poca professionalità.
E lasciatevelo dire, per chi svolge questa professione con grande passione è davvero avvilente constatare quanta poca importanza viene data a questo fragile periodo della vita.
In un’epoca in cui è stato ampiamente dimostrato, soprattutto nel campo delle neuro scienze, le grandi potenzialità intellettive dei bambini dovremmo pretendere con tutte le nostre forze che venga posta la massima attenzione al mondo dell’infanzia ed in particolare alla preparazione di chi svolge tale professione.

Cari genitori, mi rivolgo a voi, nello scegliere una struttura adeguata ad accogliere i vostri bambini, non vi soffermate a valutare solamente ambienti, igiene e quale sia il menu del giorno.
Siate più curiosi, siate più attenti al progetto educativo, al tipo di attività programmate e cercate di entrare in maggiore relazione con tutte le figure di riferimento che si prenderanno cura dei vostri bambini.


“ Sarebbe bello parlare con i bambini che eravamo e chieder loro cosa pensano degli adulti che siamo diventati.“

J.Gabanhia


Vuoi conoscere ancora più da vicino la nostra realtà? Il metodo ed i valori su cui basiamo la progettazione educativa? Scarica gratuitamente la nostra brochure e scopri un nuovo mondo a misura per il tuo bambino.