estate.jpg

14 Maggio 20190

Se per i nostri bambini la fine della scuola segna un momento carico di felicità, non si può dire lo stesso per i genitori che vedono le ferie ancora lontane. Scatta quindi il piano di organizzazione per sopravvivere al lungo periodo di vacanza dei nostri bambini.

Destreggiarsi tra le varie proposte, per permettere ai nostri figli di vivere un’esperienza serena in attesa delle nostre ferie, non è semplice ed è sicuramente importante capire quale sia la soluzione migliore che rispetti le loro necessità.

E’ bene che i genitori tengano presente alcune importanti caratteristiche finalizzate, in primo luogo, a far si che i bambini si divertano e si trovino a loro completo agio:

  • i bambini devono poter beneficiare di un cambio di routine che può venire meno se è la stessa scuola, frequentata durante l‘anno, ad organizzare delle attività estive
  • i bambini hanno bisogno di tempi più lenti e dilatati ed alcuni campus hanno dei ritmi davvero molto serrati che, soprattutto i più piccoli, fanno fatica a seguire
  • quando i nonni corrono in aiuto, è bene ricordare loro che i piccoli necessitano di un tempo adeguato per giocare, condividere con i coetanei e fare attività che li divertano

Tenere in considerazione le necessità dei nostri figli è davvero fondamentale per garantire loro massimo benessere.
Questo eviterà il rischio di far diventare eccessivamente stressante il periodo tra la fine della scuola e l’inizio delle reali vacanze estive insieme a mamma e papà.

 Una volta presi in considerazione questi aspetti, la ricerca sarà più facile e ci permetterà di essere  più sereni rispetto la scelta presa.

Solo a questo punto, valutate attentamente anche le caratteristiche della struttura che più vi interessa:

  • il personale, che sia qualificato e che sappia cogliere le necessità di ciascun bambino
  • la tipologia di attività in programmazione per i bambini, durante il periodo di frequenza al servizio
  • le condizioni igienico sanitarie e la sicurezza degli spazi adibiti ai bambini
  • la collocazione della struttura scelta, affinché sia facilmente raggiungibile

Anche da Baby Birba abbiamo preparato un piano estivo che tenga conto delle necessità di ciascun ospite, dal più piccino al più grandicello, in cui poter vivere esperienze entusiasmanti insieme a nuovi amici.

La routine giornaliera avrà come scopo quello di allontanare i bambini
dai ritmi frenetici quotidiani dell’anno scolastico appena trascorso e di far vivere loro esperienze che stimolino la curiosità, l’immaginazione, l’autonomia e la creatività con tante attività di gruppo laboratoriali.

La possibilità di potersi avvalere del vicino parchetto, per attività all’aperto, potrà inoltre soddisfare la loro voglia di scatenarsi un po’.

Il tutto sotto lo sguardo attento ed amorevole di noi Tate, che ci preoccuperemo di rispettare l’unicità, i bisogni ed i desideri di ciascuno di loro.

Uso creativo della pittura usando il pennello con i piedini

Abbiamo preparato per te, un breve video che riassume alcuni momenti estivi che le Birbe hanno trascorso insieme a noi.
Ti tornerà utile per conoscere più da vicino la nostra realtà e farti una veloce idea delle tante attività che divertono moltissimo i bambini che frequentano il nostro spazio.

I nostri centri estivi

Chiedi subito la programmazione dei nostri centri estivi e scopri le vantaggiose promozioni dedicate al periodo.

Clicca ora su SCOPRI DI PIU‘ e lascia la tua mail, ti invieremo preziose informazioni per iniziare ad organizzarti!

Noi siamo pronte a partire a razzo, con l’entusiasmo tipico che ci contraddistingue, anche in questa nuova fantastica estate.
Conosci meglio tutto lo staff e segui le nostre divertenti attività, clicca MI PIACE alla pagina facebook.


baby-burba-roma-tuscolana-1280x847.jpg

15 Marzo 2018

Cara mamma, oggi più che mai è assodato che le strutture per l’infanzia svolgano un importate ruolo nell’apprendimento e nello sviluppo di tutto il potenziale presente in ogni bambino.

Vorrei mettere in luce però anche l’importanza che rivestono, essendo luogo di incontro, nella relazione tra pari.
Si sa, i bambini sono affamati ricercatori di interazioni e già all’asilo nido iniziano ad esplorare se stessi ed i compagni che vi trovano all’interno: è in quest’incontro che si determineranno le prime importanti relazioni socio-affettive.
Più possibilità viene data ai bambini di frequentare i coetanei e più facilmente si svilupperanno abilità personali e sociali utili all’integrazione nel gruppo e alla cooperazione.

Tante mamme si domandano se, in questa tenera età, si possa iniziare già un percorso di socializzazione. Molti studiosi (tra cui lo psicologo americano Bruner) raccomandano il contatto precoce dei bambini, al di fuori dell’ambiente familiare, in spazi dedicati ed adeguati agli incontri tra coetanei in quanto offrono un assaggio di quella importante esperienza educativa che è la scoperta dell’altro.

Nella nostra esperienza di lavoro quotidiano notiamo come, i bambini che ci frequentano costantemente, maturino più velocemente la disponibilità ad instaurare interazioni positive con i coetanei, siano fondamentalmente meno aggressivi, apprendano prima alcune abilità sociali e preferiscano la compagnia dei coetanei a quella degli adulti.

Non risparmiate quindi le possibilità di incontri sociali ai vostri piccoli, le tappe della socializzazione sono un percorso affascinante e ricco di meravigliose sorprese.


“Trova il tempo di essere amico: è la strada della felicità”

Madre Teresa di Calcutta


Se volete scoprire come da Baby Birba ci occupiamo di coinvolgere i bambini in attività creative, motorie e linguistiche che stimolino la conquista dell’autonomia e l’interazione con i coetanei, seguiteci sulla nostra pagina facebook e curiosate tra le proposte didattiche dalle quali i vostri piccoli potranno trarre grandi benefici.


baby-burba-roma-tuscolana2-1280x853.jpg

1 Marzo 2018

Cara mamma, se stai leggendo questo articolo è perché probabilmente stai iniziando a raccogliere informazioni utili che ti permettano di capire se la scelta del nido sia una scelta valida per il tuo bambino.

Diciamolo onestamente, una scelta facile non lo è mai.
Parliamo del tuo bene più prezioso, di ciò che di più importante hai da proteggere; sentimenti di apprensione e preoccupazione in merito questa scelta, sono quindi del tutto leciti.

Ricorda, non si tratta di una scelta giusta o sbagliata, semplicemente ogni famiglia fa la sua personale scelta a seconda di ciò che reputa più opportuno o meno per il proprio piccolo.

Ci sono però delle considerazioni importanti da fare per comprendere quanto le strutture educative, fin dalla prima infanzia, siano tutt’altro che una seconda scelta magari obbligata dal sopraggiungere di necessità impellenti come il rientro al lavoro.

  • Quanto ti renderebbe felice l’idea di accompagnare il tuo bambino alla scoperta di tutte le sue potenzialità?
  • Quanto ti renderebbe orgogliosa vedere il tuo piccolo raggiungere nuovi traguardi di autonomia?
  • Saresti felice se il tuo bambino avesse l’opportunità di inserirsi in un ambiente stimolante e con tante attività creative da svolgere insieme ad altri bambini?

Ti invito a riflettere su queste possibilità per concepire le strutture per l’infanzia, non come ‘parcheggi’, ma come veri e propri luoghi di apprendimento dove far vivere esperienze costruttive e significative al tuo bambino.

Infatti il contatto con i coetanei, lo stimolo delle insegnanti, la partecipazione ad attività interessanti e coinvolgenti hanno un peso davvero significativo sullo sviluppo dei piccoli.

Inoltre lo sappiamo bene, fare il genitore è il mestiere più difficile del mondo e purtroppo non esiste un manuale in grado di trovare risposte alle moltitudine di domande che ti poni quotidianamente.
Ma le tue ansie, le tue preoccupazioni, le tue incertezze, non sono solo le tue ma anche quelle di tanti altri genitori che come te si domandano costantemente se stiano facendo un buon lavoro.

In questo senso il nido diventa un luogo privilegiato, dove incontrarsi e confrontarsi con altre famiglie sulla crescita del proprio bambino e trovare, nelle figure professionali interne, comprensione, supporto ed accoglienza alle fatiche che questo ruolo comporta.

Concediti quindi del tempo per curiosare sulle strutture dedicate all’infanzia nel tuo quartiere, concediti del tempo per valutare la progettazione, la programmazione, i valori di ognuna di essa; potresti rimanere piacevolmente stupita dalle molteplici possibilità di sana crescita da concedere al tuo piccolo.

Anche il nostro servizio all’infanzia, seppur integrativo al nido, nasce con l’intento di coinvolgere i bambini in un percorso di crescita stimolante, di esplorazione e di conquista delle autonomie nel rispetto dei bisogni e dei desideri di ciascun piccolo ospite e di far sentire accolte, fin dai primi momenti condivisi con noi, le famiglie che ci scelgono.
Un servizio il nostro in cui tutta la famiglia possa sentirsi a proprio agio e rispettata nella propria unicità, dove non c’è nulla di finto o costruito, ricco di veri affetti e tessuto di relazioni che è ciò che di più prezioso abbiamo da curare affinché i bambini si sentano sempre sicuri e protetti.

La nostra è un’ottima soluzione a portata di ogni esigenza, che mette a disposizione orari flessibili e ampia scelta dei servizi dedicati a tutta la famiglia, con l’intento di far crescere i bambini nel migliore dei modi.

Ti suggerisco di curiosare nella nostra pagina facebook, una piccola porticina sulle attività quotidiane dedicate alle nostre Birbe, che ti permetterà di comprendere meglio quanto queste siano un’ottima occasione di crescita stimolante e divertente per tutti i bambini.

Se invece devi scegliere una valida struttura per il tuo bambino e non sai come orientarti, abbiamo preparato un manuale per fornirti qualche linea guida, da non perdere di vista, in una scelta così difficile come quella a chi affidare il proprio bene più prezioso.

Inizia subito a progettare il percorso di crescita più stimolante per il tuo bambino…se saprai cogliere i giusti consigli, allora riuscirai a scegliere il meglio che c’è per il tuo bambino.

VOI SIETE L’ARCO DAL QUALE, COME FRECCE, I VOSTRI FIGLI SONO LANCIATI IN AVANTI.

K.Gibran