estate.jpg

14 Maggio 20190

Se per i nostri bambini la fine della scuola segna un momento carico di felicità, non si può dire lo stesso per i genitori che vedono le ferie ancora lontane. Scatta quindi il piano di organizzazione per sopravvivere al lungo periodo di vacanza dei nostri bambini.

Destreggiarsi tra le varie proposte, per permettere ai nostri figli di vivere un’esperienza serena in attesa delle nostre ferie, non è semplice ed è sicuramente importante capire quale sia la soluzione migliore che rispetti le loro necessità.

E’ bene che i genitori tengano presente alcune importanti caratteristiche finalizzate, in primo luogo, a far si che i bambini si divertano e si trovino a loro completo agio:

  • i bambini devono poter beneficiare di un cambio di routine che può venire meno se è la stessa scuola, frequentata durante l‘anno, ad organizzare delle attività estive
  • i bambini hanno bisogno di tempi più lenti e dilatati ed alcuni campus hanno dei ritmi davvero molto serrati che, soprattutto i più piccoli, fanno fatica a seguire
  • quando i nonni corrono in aiuto, è bene ricordare loro che i piccoli necessitano di un tempo adeguato per giocare, condividere con i coetanei e fare attività che li divertano

Tenere in considerazione le necessità dei nostri figli è davvero fondamentale per garantire loro massimo benessere.
Questo eviterà il rischio di far diventare eccessivamente stressante il periodo tra la fine della scuola e l’inizio delle reali vacanze estive insieme a mamma e papà.

 Una volta presi in considerazione questi aspetti, la ricerca sarà più facile e ci permetterà di essere  più sereni rispetto la scelta presa.

Solo a questo punto, valutate attentamente anche le caratteristiche della struttura che più vi interessa:

  • il personale, che sia qualificato e che sappia cogliere le necessità di ciascun bambino
  • la tipologia di attività in programmazione per i bambini, durante il periodo di frequenza al servizio
  • le condizioni igienico sanitarie e la sicurezza degli spazi adibiti ai bambini
  • la collocazione della struttura scelta, affinché sia facilmente raggiungibile

Anche da Baby Birba abbiamo preparato un piano estivo che tenga conto delle necessità di ciascun ospite, dal più piccino al più grandicello, in cui poter vivere esperienze entusiasmanti insieme a nuovi amici.

La routine giornaliera avrà come scopo quello di allontanare i bambini
dai ritmi frenetici quotidiani dell’anno scolastico appena trascorso e di far vivere loro esperienze che stimolino la curiosità, l’immaginazione, l’autonomia e la creatività con tante attività di gruppo laboratoriali.

La possibilità di potersi avvalere del vicino parchetto, per attività all’aperto, potrà inoltre soddisfare la loro voglia di scatenarsi un po’.

Il tutto sotto lo sguardo attento ed amorevole di noi Tate, che ci preoccuperemo di rispettare l’unicità, i bisogni ed i desideri di ciascuno di loro.

Uso creativo della pittura usando il pennello con i piedini

Abbiamo preparato per te, un breve video che riassume alcuni momenti estivi che le Birbe hanno trascorso insieme a noi.
Ti tornerà utile per conoscere più da vicino la nostra realtà e farti una veloce idea delle tante attività che divertono moltissimo i bambini che frequentano il nostro spazio.

I nostri centri estivi

Chiedi subito la programmazione dei nostri centri estivi e scopri le vantaggiose promozioni dedicate al periodo.

Clicca ora su SCOPRI DI PIU‘ e lascia la tua mail, ti invieremo preziose informazioni per iniziare ad organizzarti!

Noi siamo pronte a partire a razzo, con l’entusiasmo tipico che ci contraddistingue, anche in questa nuova fantastica estate.
Conosci meglio tutto lo staff e segui le nostre divertenti attività, clicca MI PIACE alla pagina facebook.


baby-burba-roma-tuscolana3-1280x853.jpg

2 Aprile 2018

Non basta educare, bisogna voler educare per tirare fuori il meglio che c’è in ogni bambino.

Non c’è nulla di più vero, il mestiere dell’educatore è una vera missione.
Non può essere una scelta di ripiego, non può essere una scelta che non sia mossa da passione, non può essere un mestiere come tanti altri. Deve essere una scelta CONSAPEVOLE.

Il lavoro a contatto con i bambini richiede particolari doti che dovremmo ritrovare in ogni professionista come empatia, sensibilità,entusiasmo, energia, capacità di motivare ed orientare e infinita pazienza e comprensione.

L’esperienza di lavoro, in svariate strutture come educatrice d’infanzia, mi insegna che queste particolari caratteristiche non di rado vengono disattese.
Ahimè, in questo delicato settore, non sono sufficienti i soli titoli di studio per vivere a pieno il mondo dell’infanzia.

Ho affiancato insegnanti, operatrici, educatrici troppo spesso demotivate, stanche e poco coinvolte, trattare bambini con indelicatezza e poca professionalità.
E lasciatevelo dire, per chi svolge questa professione con grande passione è davvero avvilente constatare quanta poca importanza viene data a questo fragile periodo della vita.
In un’epoca in cui è stato ampiamente dimostrato, soprattutto nel campo delle neuro scienze, le grandi potenzialità intellettive dei bambini dovremmo pretendere con tutte le nostre forze che venga posta la massima attenzione al mondo dell’infanzia ed in particolare alla preparazione di chi svolge tale professione.

Cari genitori, mi rivolgo a voi, nello scegliere una struttura adeguata ad accogliere i vostri bambini, non vi soffermate a valutare solamente ambienti, igiene e quale sia il menu del giorno.
Siate più curiosi, siate più attenti al progetto educativo, al tipo di attività programmate e cercate di entrare in maggiore relazione con tutte le figure di riferimento che si prenderanno cura dei vostri bambini.


“ Sarebbe bello parlare con i bambini che eravamo e chieder loro cosa pensano degli adulti che siamo diventati.“

J.Gabanhia


Vuoi conoscere ancora più da vicino la nostra realtà? Il metodo ed i valori su cui basiamo la progettazione educativa? Scarica gratuitamente la nostra brochure e scopri un nuovo mondo a misura per il tuo bambino.